Arrestato Julian Assange e come promesso gli archivi di wikileaks vengono aperti al pubblico

Arrestato Julian Assange e come promesso gli archivi di wikileaks vengono aperti al pubblico

Arrestato Julian Assange e come promesso gli archivi di wikileaks vengono aperti al pubblico

La polizia britannica è entrata nell’ambasciata ecuadoriana a Londra giovedì, rimuovendo con la forza il fondatore di WikiLeaks Julian Assange su un mandato di estradizione degli Stati Uniti e portando a termine una caccia di sette anni.

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha confermato che Assange era stato incriminato per una singola accusa di cospirazione per aver sottratto segreti militari a Chelsea Manning, l’ex analista dell’esercito che ha fornito migliaia di documenti riservati a Wikileaks.

Il Dipartimento di Giustizia ha dichiarato che l’accusa, firmata il 6 marzo dell’anno scorso e non sigillata, asserisce che Assange ha cospirato “per aiutare Manning a decifrare una password” sui sistemi informatici classificati del Dipartimento della Difesa. Non è stato incriminato ai sensi dello spionaggio, come avevano temuto i suoi sostenitori. Una tale mossa avrebbe probabilmente provocato proteste da parte di sostenitori della libertà di parola.

Assange, originario dell’Australia, è apparso nel Westminster Magistrates ‘Court nel centro di Londra giovedì pomeriggio, dove è stato accusato di non essersi consegnato nel 2012.

Arrestato Julian Assange e come promesso gli archivi di wikileaks vengono aperti al pubblico

Uno dei suoi avvocati ha sostenuto che il rifiuto di Assange di consegnarsi è dovuto al timore di non ricevere un processo equo, costringendolo a chiedere asilo nell’ambasciata ecuadoriana.

Il giudice, tuttavia, ha definito Assange “un narcisista che non può andare oltre il proprio interesse egoistico”, trovandolo colpevole di aver infranto le condizioni della sua libertà su cauzione.

Assange deve anche apparire per un’udienza di estradizione il 2 maggio, prima della quale resterà in custodia.

Qualche anno fa dichiaro che se mai fosse stato arrestato avrebbe aperto e reso pubblici tutti gli archivi di Wikileaks, è cosi e stato!

A questo link troverete tutti gli archivi del Famoso Sito Wikileaks a vostra disposizione

https://file.wikileaks.org/file/

Altre storie
IMPERATOR ROME
Imperator: Rome
Vai alla barra degli strumenti