iNFORMATI24
Cinque cambiamenti dietetici che ogni uomo dovrebbe fare dopo i 40 anni

Cinque cambiamenti dietetici che ogni uomo dovrebbe fare dopo i 40 anni

Cinque cambiamenti dietetici che ogni uomo dovrebbe fare dopo i 40 anni

Quando si tratta di salute, le donne sembrano fare meglio. Oltre ad avere un’aspettativa di vita più breve, gli uomini di età compresa tra 45 e 54 anni hanno il doppio delle probabilità di soffrire di malattie cardiache , con una probabilità tre volte maggiore rispetto agli over 55. Il cancro alla prostata è ora il terzo tumore più diffuso, ma un’indagine del 2016 ha rilevato che il 50% degli uomini adulti non sapeva dove fosse la ghiandola prostatica. Tradizionalmente, gli uomini non sono stati particolarmente bravi a interagire con i messaggi di salute, anche quando è pertinente per noi, e che ingiustamente pone l’onere sulle donne nelle nostre vite di farsi avanti. Dato che le donne prendono l’80 percento delle decisioni sanitarie per le loro famiglie, è tempo per noi di prestare più attenzione al modo più semplice e accessibile per migliorare la nostra salute – le nostre diete.

Ma prima di sentirti obbligato a prendere un frullato di cavolo o ad evitare i tuoi cibi preferiti, ecco cinque cambiamenti chiave che tutti gli uomini possono facilmente apportare alla loro dieta …

La fibra

La fibra è uno degli eroi inespressi della buona nutrizione, forse in parte perché si sente vecchio stile. La fibra ha diversi ruoli importanti, tra cui la riduzione del colesterolo, che aiuta a gestire il peso, l’appetito, i livelli di energia e la riduzione del rischio di cancro al colon. Un uomo adulto richiede circa 30 g di fibre al giorno, ma in media ne otteniamo meno di 18 g. La fibra si trova in cereali, legumi, frutta e verdura. Puoi trovare 3,3 g di fibra in 100 g di broccoli cotti, mentre la stessa quantità di riso integrale ha 1,8 g, quinoa cotta 2,8 g e spinaci 2,4 g. Mangiare la parte bianca e soffice di una patata al forno può fornire 1,3 g per 100 g; avere la pelle aumenta anche questo a 2.9g.

Prenditi cura della tua prostata

Il 17% degli uomini britannici non sa assolutamente nulla della loro ghiandola prostatica , mentre la metà non sa dove sia e il 92% non ha idea di cosa faccia. Circa un terzo degli uomini avrà un ingrossamento della prostata all’età di 50 anni, mentre il 90 per cento degli 80 anni avrà la condizione. La buona notizia è che una dieta sana fornirà diverse sostanze nutritive che possono ridurre il rischio di sviluppare una prostata ingrossata e mitigare molti dei sintomi associati. Tre dei più importanti di questi nutrienti sono la vitamina C, la luteina e il beta-carotene (entrambi i carotenoidi), che si trovano in alte concentrazioni in alimenti quali carote, ciliegie, spinaci, melone, tuorlo d’uovo e patate dolci.

Cinque cambiamenti dietetici che ogni uomo dovrebbe fare dopo i 40 anni

Cinque cambiamenti dietetici che ogni uomo dovrebbe fare dopo i 40 anni
Foto di www_slon_pics da Pixabay

Non dare per scontato le tue ossa

L’osteoporosi è una condizione in cui le ossa perdono tessuto, che a sua volta le rende più fragili. Questo è ampiamente ma erroneamente considerato come un “problema femminile”, e sebbene le donne siano più inclini alla condizione durante la mezza età, gli uomini non ne sono immuni – colpisce un uomo su cinque. La nostra densità ossea inizia a peggiorare intorno ai 35 anni, quindi è importante assicurarsi che la vostra dieta contenga quantità sufficienti di diversi nutrienti chiave che mantengono le ossa in buona salute.

La maggior parte delle persone sa bene che il calcio è essenziale per il mantenimento di ossa sane. Se hai più di 55 anni, dovresti mirare a consumare almeno 1.200 mg di calcio ogni giorno (il 20% in più di quello che ti serve prima nella vita). Un supplemento può aiutarti a raggiungere questo obiettivo, sebbene l’opzione migliore sia quella di soddisfare tutte le tue esigenze attraverso il cibo che mangi, che, in questo caso, è perfettamente fattibile. Inoltre, molti degli alimenti ricchi di calcio sono buone fonti di vitamina D (essenziale anche per mantenere la densità ossea), quindi sono doppiamente utili. I cibi ricchi di calcio non sono tutti prodotti lattiero-caseari e comprendono sardine (460 mg per 100 g), fagioli, spinaci e mandorle.

Riduci l’assunzione di sale

Sembra che gli uomini di mezza età siano meno consapevoli dei pericoli dell’ipertensione, il che potrebbe essere uno dei motivi per cui più uomini che donne hanno l’ipertensione. Il sale è implicato e, poiché gli uomini hanno generalmente più sale rispetto alle donne, abbiamo bisogno di trattenerlo. Il massimo è 6 g al giorno e, come una fetta di pane, può contenere 0,5 g, come una fetta di prosciutto, 2,5 g in una porzione di torta di pesce e 0.4 g in una piccola porzione di noccioline, è facile arrivare a 6 g senza aggiungerne di propri. Evitare cibi trasformati aiuta a ridurre l’assunzione e l’uso di succo di limone ed erbe per aromatizzare il cibo è un modo intelligente per smettere di aggiungere sale extra a ciò che si mangia.

Consuma più zzzs

È più importante di quanto pensi. Gli studi suggeriscono che la maggior parte degli adulti ha bisogno di sette-nove ore di sonno a notte per mantenere la salute ottimale. Quello che mangi potrebbe non essere la prima cosa che ti viene in mente quando pensi alla durata e alla qualità del sonno, ma molti nutrienti hanno un’influenza significativa su entrambi. Il magnesio favorisce il sonno sano perché, tra le altre cose, favorisce il rilassamento muscolare – prova qualsiasi verdura verde (ottengono il loro colore distintivo dalla clorofilla, che è una buona fonte di magnesio) o spinaci, riso integrale, noci e lenticchie. Prova a tenere un diario del sonno per una settimana o due. Le modifiche alla dieta o anche l’assunzione di integratori potrebbero non raccogliere i frutti immediatamente e quindi tenere una nota su come dormi, sulla durata e sulla qualità, può aiutare a tenere traccia dei miglioramenti. Dovresti cercare la qualità del sonno,

Informati24

Add comment

Seguici

Close