Huawei apre il laboratorio di cybersecurity a Bruxelles per conquistare l'UE

Huawei apre il laboratorio di cybersecurity a Bruxelles per conquistare l’UE

BRUXELLES: il gigante tecnologico cinese Huawei sta aprendo un laboratorio per la sicurezza informatica a Bruxelles.

Il tutto mentre cerca di conquistare i leader europei nella sua lotta contro le accuse americane secondo cui rappresenta un rischio per la sicurezza nazionale.

I dirigenti della società hanno inaugurato martedì il Huawei European Cybersecurity Center. Il centro consentirà ai clienti di rivedere il codice sorgente che gestisce la propria attrezzatura di rete.

Huawei è il più grande produttore al mondo di infrastrutture di telecomunicazione per nuove reti 5G ad alta velocità .

Tuttavia, gli Stati Uniti hanno fatto pressione sugli alleati per evitare Huawei. Il motivo?  Pare che temano che le sue attrezzature possano facilitare lo spionaggio digitale da parte dei leader comunisti cinesi.

Il nuovo laboratorio offre a Huawei uno spazio per rassicurare i responsabili delle politiche dell’UE in merito alle sue credenziali di sicurezza informatica.

Ha aperto un centro simile in Germania a novembre e finanzia un sito di test britannico gestito dal governo.

 

Altre storie
A 12 anni costruisce un reattore nucleare funzionante
A 12 anni costruisce un reattore nucleare funzionante
Vai alla barra degli strumenti