The Moment il film controllato dagli impulsi elettrici del cervello degli spettatori

The Moment il film controllato dagli impulsi elettrici del cervello degli spettatori

The Moment il film controllato dagli impulsi elettrici del cervello degli spettatori

Ti piacerebbe diventare regista di un film e modificarne la storia, le scene e la colonna sonora?

Adesso è possibile grazie all’idea di Richard Ramchurn, laureato all’Università di Nottingham in Inghilterra. Egli è affascinato dal pensiero del film interattivo al punto di dare vita ad un lungometraggio di ventisette minuti dove lo spettatore si trasforma in regista, avendo la possibilità di modificare attraverso la sua attività cerebrale tutta la trama del film, diventando quindi attore e regista dello stesso lungometraggio grazie al suo pensiero.

Questo progetto è possibile grazie ad un NeuroSky MindWave che ha la possibilità di tracciare l’attività elettrica del cervello misurandone il livello di attenzione. I dati quindi inviati tramite il software wireless, sono in grado di modificare il film in base ai segnali ricevuti. La possibilità di essere attore regista di un film solo guardandolo è molto affascinante, immagina di modificare le scene, la musica e i dialoghi e molto altro senza esserne pienamente consapevole perché tutto avviene in maniera spontanea.

The Moment il film controllato dagli impulsi elettrici del cervello degli spettatori

Fino ad ora siamo stati abituati a Sale cinematografiche, a film in 3D, e presto questa tecnologia potrebbe finire nel dimenticatoio date le nuove tecnologie che si stanno sperimentando. L’ultima produzione di Richard è “The Moment” e da la possibilità di interferire con il pensiero sulla trama. Questa tecnologia non è diretta ad una massa di persone, quindi non possono vedere il film in tanti nello stesso momento.

Sono stati fatti esperimenti con la collaborazione di tre spettatori e ognuno di loro aveva il controllo spontaneo su un singolo elemento. La trama, la colonna sonora, i personaggi, erano influenzati dalle onde cerebrali prodotte dal pensiero dei tre spettatori al punto di generare un’iterazione di informazioni. Il risultato è stato positivo e gli spettatori si sono ritenuti soddisfatti.

Altre storie
Le proteste continuano in Francia mentre i Gilet Gialli si scontrano con la polizia
Le proteste continuano in Francia mentre i Gilet Gialli si scontrano con la polizia
Vai alla barra degli strumenti