WYRD E ORLOG

Wyrd e Orlog – Esiste il Destino?

Wyrd e Orlog – Esiste il Destino?

Il Viaggio dedito alla Mitologia Norrena, iniziato precedentemente raccontandovi dell’Edda, la descrizione dell’Yggdrasill, la leggenda del Dio Odino e i Nove Mondi, questa volta è incentrato su uno dei punti importanti su cui si basa il pensiero Norreno.

L’argomento, rappresenta ancora oggi uno degli enigmi a cui l’uomo non è riuscito a dare una risposta dettagliata. In molti, pensando alla loro vita e riflettendo sul susseguirsi di determinati avvenimenti, si pongono domande:

Esiste il Destino?

Quello che sto vivendo è già scritto?

Qualsiasi scelta farò in questa vita è già stata programmata ancora prima di nascere?

Sì, è vero anche tu che stai leggendo ti sei posto almeno una volta nella vita una di queste domande. E’ uno degli argomenti tra i più discussi nell’arco delle nostre esistenze, e ogni volta si genera automaticamente un dialogo tra pensieri differenti. In questo mondo duale è più che normale che da una parte troviamo un gruppo di scettici che si scontra con un gruppo di credenti al fato e al Destino.

Gli scettici risponderebbero che non è possibile esista un Destino già scritto, e che in verità viviamo e basta, programmando il nostro futuro attraverso le scelte che facciamo nel nostro presente.

Altri invece pensano che la vita di ogni essere umano, e non solo, sia stata programmata ancora prima che nascesse. Quindi, ogni avvenimento verificatosi nel passato, qualsiasi si verifichi nel presente e ogni evento futuro che si realizzerà, è stato scritto in precedenza.

Tutti pensano di avere ragione dal loro punto di vista. La risposta, analizzando il pensiero Norreno è decisamente molto affascinante. Quest’ultimo infatti, da ragione ad entrambi i pensieri poc’anzi menzionati. Detto in questo modo, il Destino esiste ed è già scritto, ma possiamo anche noi collaborare plasmandolo attraverso il nostro Libero Arbitrio.

Il Libero Arbitrio e il potere del pensiero

Il Libero Arbitrio sta ad indicare il potere che ha ogni singola persona di decidere da sé il modo in cui pensare e agire nella sua vita. Quindi, agisce di sua totale volontà senza interferenze esterne. Anche riguardo questo tema vi sono pensieri contrastanti nelle menti di tutti, ma è vero che tutto quello che viviamo è condizionato anche dal nostro Libero Arbitrio.

In molti direbbero “Non è possibile perché viviamo in una società che programma tutto per farci essere solo dei burattini”. Anche questo potrebbe essere in un certo senso vero, ma fondamentalmente siamo noi stessi a decidere realmente della nostra vita, e anche solo affermando una frase simile lo abbiamo appena fatto.

Le parole hanno un potere non indifferente, e non solo le parole ma il pensiero stesso, tutto risiede lì poiché tutto prima di essere detto è stato in principio solo pensato. E’ un discorso piuttosto ampio. Benché in questo mondo sembri che non abbiamo potere per migliorare le nostre vite, non è affatto vero perché di potere ne abbiamo e anche molto, solo che lo abbiamo dimenticato.

Materia ed Energia sono fatte della stessa sostanza. Quindi tutto quello che esiste è semplicemente una percezione di luce e suono, quindi di vibrazioni e frequenze. Essendo tutto Energia, anche il nostro pensiero è Energia. L’importanza delle parole e del pensiero quindi, diventa fondamentale perché attraverso di esse emaniamo delle frequenze, ed esse influenzano la realtà vissuta da tutti.

Attraverso il pensiero siamo in grado di modificare in parte la nostra esistenza? La risposta è sì, quindi tutti interferiamo nel disegno che è stato programmato per noi stessi. Avendo introdotto l’argomento in questo modo, passerei a Wyrd e Orlog.

Wyrd e Orlog

Il popolo Norreno aveva la sua Spiritualità e analizzando il significato profondo di questi due pilastri, Wyrd e Orlog, possiamo notare si tratti di Leggi discusse anche nella Spiritualità di questo secolo.

Wyrd e Orlog regolano tutta la vita degli esseri, degli elementi e anche delle Divinità.

Orlog sta ad indicare la legge di causa ed effetto. La parola deriva da “Ur”, il cui significato è primordiale, e da “Log” che significa Legge. Questo principio ricorda molto la Legge del Karma. Rappresenta quindi una Legge Superiore e Suprema.

Wyrd invece rappresenta il fato e il destino, il “diventare” della vita. Secondo la Mitologia Norrena, è una gigantesca ragnatela composta da filamenti energetici che connettono tutto ciò che esiste, in ogni tempo, in ogni forma e in ogni spazio nell’Universo.

La filosofia espressa dal pilastro Wyrd Norreno, la troviamo nella Legge dell’Uno dei tempi moderni. Ogni realtà e ogni linea di pensiero affonda le sue radici in tempi lontanissimi, e le informazioni giungono fino ad oggi essendo le medesime.

Secondo il Wyrd, il momento della nostra nascita, sarebbe l’inizio del nostro percorso di vita in uno dei punti della tela energetica. La vita inizia in uno dei punti, ma coesistono nello stesso momento sia il presente che il passato e il futuro. Entrambi i pilastri sono strettamente connessi tra di loro. Wyrd essendo tutto ciò che esiste, nel suo disegno ingloba Orlog.

Secondo il popolo Norreno, viviamo e siamo parte di questa ragnatela energetica che vibra quindi in collaborazione con il vibrare dell’espressione della nostra Essenza. Attraverso il pensiero e di conseguenza le nostre azioni, siamo in grado di far vibrare i fili corrispondenti della tela che automaticamente restituirà la frequenza da noi stessi emessa.

Se pensiamo positivo e le nostre azioni sono positive, il Wyrd attrarrà positività nella nostra vita. Se pensiamo negativo e le nostre azioni sono le medesime, il Wyrd attrarrà la stessa frequenza emessa dal pensiero inviato. Tutto questo perché Orlog (la manifestazione del nostro essere attraverso pensieri e azioni) rifletterà sempre sul Wyrd la frequenza inviata.

La Mitologia narra delle tre Norne, Urðr (passato), Verðandi (presente) e Skuld (futuro). Esse tessono la ragnatela del Wyrd intagliando le Rune programmando nello stesso istante la vita di qualsiasi essere e creatura esistente nell’Universo. Tutto esiste nello stesso momento, passato presente e futuro, proprio come nella Spiritualità moderna si parla dell’Eterno presente.

Esiste il Destino?

Sì è tutto già scritto e continua a evolvere in base ai pensieri e le azioni. Fanno la differenza perché in questo momento siete in uno degli infiniti punti della Tela del Wyrd. In base alla frequenza emessa, vi spostate esattamente sul punto che vibra medesimo e davanti a voi si aprono altre strade da percorrere già tutte disegnate.

©Riproduzione riservata

Altre storie
Offerto $3000 di premio per la ricerca di visualizzazione a distanza
Offerto $3000 di premio per la ricerca di visualizzazione a distanza
Vai alla barra degli strumenti